una "...luna blu..." per Devore Fidelity -
16098
post-template-default,single,single-post,postid-16098,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
 

una “…luna blu…” per Devore Fidelity

14 Set una “…luna blu…” per Devore Fidelity

Dopo l’incredibile riconoscimento ottenuto da Stereophile (Class A Recommended Component), le Devore Fidelity Gibbon 3XL si aggiudicano anche il “Blue Moon Award” della rivista 6moons.

Sotto il vestito di Bamboo (materiale con il quale è realizzato il cabinet) si nascondono talento, amore e passione che sgorgano ad ogni singola nota, da questo bellissimo diffusore.

Devore Fidelity produce uno dei migliori diffusori monitor del mercato, soprattutto se amate ascoltare musica, non “effetti sonori” per audiofili.

Condividendo lo stesso tweeter che equipaggia la Devore Silverback Reference e la Devore Nines, la Gibbon 3XL presenta la stessa finestra aperta sull’evento musicale delle sorelle più grandi, ma in formato compatto.

Anche lo stand dedicato è tanto bello quanto funzionale, basta con gli antiestetici stand neri !

90 db su 8ohm stabili le rendono un partner perfetto per amplificazioni a valvole.

Progettato per soddisfare le specifiche di Devore, il woofer da 5″ aggiunge un indiscutibilmente palpabile profondità in gamma media e potenza sui bassi. Il tweeter a cupola in seta è l’artefice della piacevolmente estesa e raffinata gamma alta tipica di tutti i prodotti Devore Fidelity.

di seguito la recensione che ha sancito il “Blue Moon Award” alle 3XL:

 

  

 part1                                 part2                                  part3                                 part4

se desiderate leggere la traduzione in italiano cliccate Devore Fidelity 3XL Blue Moon Award

2 Comments
  • Albi
    Posted at 17:59h, 04 Ottobre Rispondi

    Meravigliose davvero!

  • Giovanni Pattavina
    Posted at 16:55h, 24 Novembre Rispondi

    ottimo diffusore, altro che Harbeth!
    L’ennesimo colpo messo a segno dal buon Matteo Bellini.

Post A Comment