Chi ben comincia... -
805
post-template-default,single,single-post,postid-805,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.4,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.4,vc_responsive
 

Chi ben comincia…

02 Gen Chi ben comincia…

Iniziamo bene l’anno con una eccellente recensione che Stereophile dedica alle Orangutan O/93 nella sua edizione di gennaio 2014.

Schermata 2015-09-10 alle 21.35.12

Dopo Art Dudley, nel suo articolo del dicembre 2012, dove aveva provato e scelto come riferimento per i suoi ascolti futuri, le primogenite Orangutan O/96, ora è la volta di Sam Tellig esprimersi sulle ultime nate della famiglia.

stereophile 2014jan

 

E’ raro trovare un cabinet così professionalmente curato e così bello, in un diffusore al giorno d’oggi, perfino in quelli dai prezzi assurdamente costosi.”

Questo diffusore è concepito per funzionare al suo meglio in qualsiasi normalissimo ambiente di ascolto domestico

Più di qualsiasi altro diffusore, le Orangutan O/93 mi hanno trasportato dentro alla musica, come se partecipassi fisicamente all’evento, in special modo con le registrazioni live, addirittura anche con concerti presi da internet.”

Adoro la presenza e la fisicità che rendono con la musica orchestrale, così come l’immediatezza dei vari strumenti, in particolare gli ottoni.”

In confronto a queste, tutti gli altri diffusori hanno un suono piatto e monotono.

Questi sono solo alcuni passaggi del coinvolgente articolo di Sam Tellig, che vi consiglio di leggere interamente cliccando qui.

No Comments

Post A Comment